ABfly Magazine - Aeroporto Internazionale di Pisa

Switch to desktop


Warning: Creating default object from empty value in /home/abflyit/public_html/components/com_k2/models/item.php on line 494
31 Lug

NORVEGIA - IN CROCIERA SUL BATTELLO POSTALE

Una crociera alla ricerca della luce, con la prua sempre verso nord. In Norvegia esiste un modo di viaggiare per mare che non comprende navi grandi come città intere, cene chic o animazioni urlate al megafono a tutte le ore. Basta salire sull’ Hurtigruten, la nave postale che dal 1891 naviga senza sosta lungo la costa frastagliata che da Bergen supera la linea del Circolo Polare Artico, tocca le Isole Lofoten e arriva più su, fino al Polo Nord e Hammerfest fermandosi nei piccoli villaggi di pescatori e nei porticcioli di 36 città.

 

 

 

SCOPRIRE FIORDI E CASCATE

Per percorrere l’intera rotta di andata e ritorno da Bergen a Kirkenes si impiegano 11 giorni ed è possibile non solo partire ma anche scendere e salire dalle navi della flotta a proprio piacimento in ognuno degli scali. Impossibile, d’altronde, resistere al desiderio di andare a toccare con mano l’incredibile spettacolo offerto dalla natura in questa parte di Norvegia. Lungo questa vera e propria autostrada del grande nord attraverserete canali, fiordi, labirinti di isole e scogli, montagne a picco sul mare e lingue di ghiaccio, ma anche cittadine e paesini dalla storia antica e dalla cultura profonda. Qui non esistono orari ferrei da rispettare o tabelle di marcia da cui non si può sgarrare. Viaggiare sull’Hurtigruten è un’esperienza ai ‘confini del mondo’ che non ammette fretta, e per questo c’è sempre un battello successivo che vi aspetta per riprendere la vostra rotta tra paesaggi da cartolina.

 

UNA SOSTA TRA VILLAGGI E QUARTIERI

Tutto comincia da Bergen. Città Europea della Cultura nel 2000, è molto di più un semplice porto di partenza, ma è una delle città più culturalmente attive di tutta la Norvegia e un ricco antipasto per un viaggio nel cuore del paese. Tante le cose da non perdere: dall’antico quartiere di Bryggen dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’umanità, al Castello reale, alla Chiesa di Santa Maria, l’edificio più antico della città, nonché il più bell’esempio di architettura romanica di tutta la Norvegia, fino al quartiere di Vågenche con le sue caratteristiche casette in legno colorate e dai tetti spioventi, con stradine e vicoli stretti.

 

SCENARI MOZZAFIATO E SPETTACOLI UNICI

L’ itinerario classico dell’Hurtigruten porta poi alla scoperta di Ålesund, deliziosa cittadina dalle case “Art Nouveau”, passando per Trondheim, meta di pellegrinaggi per la cattedrale di Nidaros, Bodø, attraversa la linea del Circolo Polare Artico (66° 33’ N) e poi, ovviamente tocca le Isole Lofoten . Per la prima volta in 20 anni, inoltre, a partire dal 1 settembre fino al 31 ottobre di quest’anno l’Hurtigruten estende la sua area operativa nell’ Hjørundfjord. Considerato da molti uno dei più bei fiordi norvegesi, l’Hjørundfjord si insinua per 35 chilometri in mezzo alle Alpi Sunnmøre. Qui vicino, non a caso, scorre la Moskenesstraum, la corrente di mare più forte del mondo, la celebre Maelström di Edgar Allan Poe e Jules Verne.

 

VISITE DA NON PERDERE

Ma se lo spettacolo visto da bordo è suggestivo, le esperienze che si possono vivere a terra non hanno termini di paragone. Sempre con la prua verso nord, l’Hurtigruten vi porterà in luoghi unici al mondo, dove d’estate le giornate sono tanto lunghe che alba e tramonto finiscono per confondersi. Tante le visite da non perdere, a cominciare dalle Isole Lofoten. Qui, chi vuole, può scendere e provare l’emozione di una notte nelle caratteristiche «rorbu», le case rosse su palafitte dei pescatori oppure passeggiare e avvistare foche, orche e aquile, esplorare le grotte marine le cui pareti riportano dipinti rupestri di 3mila anni fa, passeggiare per i sentieri immersi nella natura e visitare piccoli villaggi di pescatori. Non mancano poi meravigliose spiagge dove rilassarsi per l’intera giornata. Dopo essere risaliti a bordo e ripartiti, è poi d’obbligo una visita ad Hammerfest, la città più settentrionale del mondo, Capo Nord e Kirkenes, al confine con la frontiera russa.

 

UN VIAGGIO SPECIALE

Navigando verso nord si oltrepassano anche Rørvik e il Circolo Polare Artico, per arrivare a Bodø, splendida location per poter vedere l’aurora boreale. Spettacoli unici, paesaggi mozzafiato plasmati dalla natura e dall’ingegno dell’uomo sono d’altronde il tratto comune di tutto questo viaggio alla scoperta del grande nord in grado di offrire, giorno dopo giorno, un motivo in più per non voler più tornare a casa. Zaino in spalla e allacciate gli scarponi dunque, c’è un posto sull’ Hurtigruten che sta aspettando solo voi.

Vota questo articolo
(0 Voti)
Ultima modifica il Giovedì, 22 Agosto 2013 07:46

© DanaeProject.com

Top Desktop version